Cookie Policy Protezione infantile – Una Stanza per Crescere

Protezione infantile

Come, quando, perché?

1.

Controlli pediatrici e bilanci di salute

Dalla nascita fino ai 14 anni è bene sottoporre i bambini a visite periodiche dal pediatra di famiglia seguendo i tempi dei bilanci di salute (BdS): un programma gratuito di sorveglianza sanitaria ben definito.

In parole semplici, i bilanci di salute (BdS) permettono a tutti i bambini di essere controllati a scadenze definite per prevenire o cogliere, il più presto possibile, segni di patologie serie o invalidanti, per le quali una diagnosi e quindi una terapia precoce sono in grado di modificare l’evoluzione stessa della malattia o del problema.

I BdS sono programmati in base a un calendario, simile per le varie regioni italiane, con un’alta frequenza nel corso del primo anno (0-3-6-8-12 mesi), e progressivamente ridotta negli anni successivi (18 mesi-3-6-10-14 anni).

La vaccinazione è una delle più importanti conquiste della medicina.

I vaccini combattono malattie infettive pericolose per le quali non esiste una terapia (poliomielite) o questa non è sempre efficace (difterite, tetano, meningite da emofilo, meningite da meningococco, malattie invasive da pneumococco), oppure malattie che possono essere causa di gravi complicazioni (morbillo, rosolia, varicella, epatite B, pertosse).

Inoltre oggi disponiamo di vaccini per prevenire infezioni causate da alcuni virus che, a volte, possono essere causa di cancro (virus del papilloma umano, virus dell’epatite B).

Per vaccinare consapevolmente è opportuno che come genitori chiediate sempre informazioni e chiarimenti al servizio vaccinale e al pediatra di fiducia.

3.

Proteggete il vostro bambino

Gli adulti hanno una grande responsabilità nell’educare i bambini a comportamenti prudenti e sicuri, in casa e fuori casa. 

Nei primi mesi, la sicurezza passa attraverso l’attenzione degli adulti e quando il bambino diventa più autonomo nel movimento, all’attenzione bisogna aggiungere una riorganizzazione degli spazi e degli oggetti, secondo i diversi gradi di autonomia delle sue tappe di sviluppo.

Bambini e animali

Quando si hanno animali e bambini in casa, è importante creare degli spazi che consentano loro di trovare riposo e tranquillità.


Bisogna insegnare al bambino a rispettare l’amico a 4 zampe, senza tirargli pelo e orecchie, lasciandolo in pace se non ha voglia di giocare, e a non avvicinarsi alla sua ciotola del cibo.

Sicurezza e giocattoli

I giocattoli vanno scelti accuratamente, prestando attenzione alle indicazioni riportate sulla confezione: sono stati studiati per essere adatti all’età e alle abilità motorie del bambino.

I giochi per i piccolissimi sono morbidi e non hanno parti staccabili che il bebè potrebbe ingoiare.

Sicurezza e pappa

Stare bene a tavola e mangiare correttamente è importante per tutti i bambini. Insegnate loro a mangiare con attenzione, masticando bene e senza distrarsi: devono imparare a riconoscere le diverse consistenze del cibo, per non rischiare incidenti.

Sicurezza e nanna

Anche il sonno del bambino va protetto: è importante per la crescita e per lo sviluppo. 

I bambini devono dormire in ambienti freschi e aerati, non devono essere troppo coperti.

Bambini e schermi

Anche gli schermi hanno delle regole, vanno utilizzati con moderazione, tenendo presente alcune linee guida:
 
  • i bambini hanno bisogno di esperienze dirette e concrete, quindi di toccare gli oggetti;
  • È importante che un adulto affianchi il bambino per spiegare e aggiungere informazioni ai video e ai giochi;
  • Troppo video tiene i bambini fermi, causa aumento di peso e irritabilità
Privacy Policy

C'è un libro in regalo per il tuo bebè

Lascia qui la tua mail o il tuo numero di telefono, ti contatteremo per dirti dove ritirare il tuo regalo